le tariffe

SERVIZIO IDRICO
L' ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), attraverso l'emissione di specifiche deliberazioni, stabilisce le regole per la determinazione delle tariffe del servizio idrico integrato, esercitando il controllo sul piano tariffario elaborato e presentato dai gestori dei servizi.
 
La tariffa “depurazione” è stata definita dalla Regione Campania con nota prot.755911 del 6 novembre 2015, in applicazione della Delibera dell'AEEGSI n.388/2015.

ACQUA
A partire dal 1° gennaio 2018, in esecuzione della Deliberazione 918/2017 dell’ARERA e della Deliberazione commissariale dell’ATO2 Campania n. 34 del 27 settembre 2018, l’ABC ha deliberato l’aggiornamento biennale del piano tariffario che, per l’anno 2019, per il Servizio Acquedotto, si articolerà come indicato nel seguente schema (*):

TARIFFE VARIABILI per utenze DOMESTICHE:
- tariffa agevolata: € 0,583534/mc per consumi domestici fino a 23 mc; 

- tariffa base: € 1,006175/mc per consumi compresi tra 24 e 46 mc; 

- tariffa di I fascia di eccedenza: € 1,168669/mc per consumi compresi tra 47 e 69 mc; 

- tariffa di II fascia di eccedenza: € 1,568096/mc per consumi compresi tra 70 e 92 mc;

- tariffa di III fascia di eccedenza€ 1,865871/mc per consumi oltre i 93 mc;

TARIFFE VARIABILI per utenze NON DOMESTICHE:
- tariffa base: € 1,006175/mc per consumi compresi tra 0 mc e l'impegno contrattuale;

- tariffa di I fascia di eccedenza: € 1,168669/mc per consumi che vanno dal minimo contrattuale ad una volta e mezzo del minimo contrattuale;

- tariffa di II fascia di eccedenza: € 1,568096/mc per consumi compresi tra una volta e mezza e due volte il minimo contrattuale;

- tariffa di III fascia di eccedenza: € 1,865871/mc per consumi eccedenti oltre due volte il minimo contrattuale;

Nota: le tariffe di “eccedenza” si applicano sui consumi che superano il quantitativo minimo impegnato in contratto.

QUOTA FISSA
Oltre ai consumi, in bolletta l'utente paga una quota fissa trimestrale fissata in relazione all'impegno contrattuale. Gli importi indicati di seguito si riferiscono all'intero anno.

QUOTA FISSA USO DOMESTICO (per unità abitativa): € 10,873887/anno

QUOTA FISSA USO NON DOMESTICO/anno
a) fino a 300 mc: € 10,873887
b) da 301 mc a 1500 mc: € 18,123148
c) da 1501 mc a 4500 mc: € 48,328401
d) oltre 4500 mc: € 96,656789

SUBDISTRIBUTORI
: € 0,337256/mc

BOCCHE ANTINCENDIO
L'utente che richiede l'erogazione dell'acqua per le bocche antincendio stipula apposito contratto, impegnandosi ad utilizzarla soltanto in caso di incendio. I canoni sono trimestrali e fissati in relazione alla categoria dei locali, alla loro classificazione ed al numero delle bocche. Gli importi indicati di seguito si riferiscono all'intero anno.

I Categoria (case d'abitazione e stabili non contenenti materiali infiammabili)/anno:
- I categoria principale € 60,916963
- I categoria secondaria € 30,458487

II Categoria (stabilimenti industriali, e depositi di materiali infiammabili)/anno:
- II categoria principale € 121,833950
- II categoria secondaria € 60,916963

III categoria (teatri, cinema ed altri luoghi di pubbliche riunioni )/anno:
- III categoria principale € 243,667900
- III categoria secondaria € 121,833950

(*) I conguagli scaturenti dal recupero dell’adeguamento tariffario decorrenti dal 1 gennaio 2018, saranno applicati a partire dall'anno 2019.

SERVIZI  DI FOGNATURA E DEPURAZIONE

Le tariffe dei servizi di fognatura e di depurazione sono state definite, rispettivamente, dal Comune di Napoli e dalla Regione Campania, enti gestori dei servizi.

Dal 01/01/2019, la tariffa del servizio di fognatura è pari a € 0,292783 per ogni metro cubo di acqua consumata (**).

La tariffa del servizio di depurazione è pari a € 0,310423 per ogni metro cubo di acqua consumata.

(**) Con deliberazioni commissariali n. 33 del 7 agosto 2018 e n.39 del 27 settembre 2018 il Commissario Straordinario dell’ATO 2 Napoli – Volturno deliberava, per il Comune di Napoli, l’aggiornamento tariffario del servizio Fognatura relativo al quadriennio 2016 – 2019. Considerato che l’Amministrazione Comunale ha approvato le tariffe deliberate dal Commissario Straordinario dell’ATO 2 Napoli – Volturno con delibera di Giunta Comunale n.469 del giorno 11 ottobre 2018, anche alla luce dell’art. 243 bis del d.lgs 267/2000, si provvederà al recupero dei conguagli relativi al triennio 2016 – 2018, nel triennio 2019 – 2021.

INTERESSI MORATORI PER RITARDATO PAGAMENTO
Se il pagamento è effettuato oltre la data di scadenza indicata sulla bolletta, su quella successiva vengono addebitati gli interessi moratori calcolati in base al numero di giorni di ritardo e alle rispettive aliquote, come segue:

-penali acqua: tasso del 3% annuo con decorrenza 01.01.2017 (tasso di riferimento BCE al 10.03.2016 pari allo 0,00%, maggiorato di n. 3 punti percentuali).
-penali depurazione e fognatura: tasso del 2,8% annuo con decorrenza 01.01.2019 (Tasso di interesse legale al 12.12.2018 pari allo 0,8% maggiorato di n. 2 punti percentuali).

 

 



 

Inserite i vostri dati per accedere e visualizzare tutti i contenuti disponibili e il tuo profilo utente.
 
Avete dimenticato i dati di accesso? 
Basta avere a portata di mano una bolletta recente da cui reperire il codice cliente e cliccare sulla pagina "area utenti" nella sezione dedicata.

cerca
home page